Interventi chirurgici

obbligo di pernottamento

Vedi elenco completo

Quando un iscritto a Fontur viene ricoverato per un intervento chirurgico, la garanzia prevede tutta una serie di prestazioni (vedi elenco)

Nel caso in cui l’iscritto non richieda alcun rimborso a Fontur, né per il ricovero, né per altra prestazione, avrà diritto ad un’indennità sostitutiva di 60 euro al giorno, per i primi 30 giorni di ricovero. Dal 31° giorno l’indennità viene elevata a 100 euro al giorno, per un massimo di 100 giorni per ricovero.
Attenzione: per ricovero si intende la degenza in istituto di cura comportante pernottamento. Questo è il motivo per il quale, al momento del calcolo dell’indennità sostitutiva, si provvede a corrispondere gli importi per ogni notte trascorsa all’interno dell’istituto di cura.
La richiesta per ottenere l’indennità dovrà essere inviata a Fondo Fontur – Viale Pasteur, 10 – 00144 Roma, allegando:

  • MODULO di richiesta di rimborso compilato in ogni parte
  • Eventuali fatture e/o ricevute fiscali di prestazioni pre e post ricovero
  • Copia della cartella clinica conforme all’originale

Presso strutture del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionate
L’iscritto ha diritto al rimborso integrale delle spese relative ai ticket sanitari e il trattamento alberghiero (es.: un’eventuale cameretta a pagamento).
La richiesta di rimborso dovrà essere inviata a Fondo Fontur – Viale Pasteur, 10 – 00144 Roma, allegando:

  • MODULO di richiesta di rimborso compilato in ogni parte
  • Eventuali fatture e/o ricevute fiscali di prestazioni pre e post ricovero
  • Copia della cartella clinica conforme all’originale

Presso strutture private convenzionate con Fondo FONTUR ed effettuate da medici convenzionati
Le spese vengono liquidate direttamente ed integralmente da Fondo Fontur, salvo limitazioni previste dalla polizza.
Al momento del ricovero (che deve essere sempre autorizzato dalla Centrale operativa al numero verde 800 – 016646) l’iscritto dovrà presentare la richiesta di ricovero del proprio medico di fiducia (che dovrà rimanere agli atti della documentazione) e sottoscrivere un modulo contenente gli impegni da lui assunti al momento dell’ammissione.
Al momento della dimissione dovrà firmare un modulo contenente l’elenco dei servizi ricevuti. Sarà Fondo Fontur ad occuparsi del pagamento. Rimangono a carico dell’iscritto le spese non strettamente relative alla degenza (es.: telefono, televisione, bar, cartella clinica, diritti amministrativi, ecc.).
In caso di prestazioni extraricovero, l’iscritto dovrà firmare le ricevute a titolo di attestazione dei servizi ricevuti.

Presso strutture non convenzionate
E’ possibile il rimborso delle prestazioni solo nel caso in cui nella provincia di residenza dell’iscritto non vi sia alcuna struttura convenzionata
Le prestazioni vengono rimborsate nella misura dell’80%, con l’applicazione di un minimo non indennizzabile pari a 2.000 euro (fermo restando le limitazioni previste alle singole garanzie). Il totale rimborsabile non potrà comunque essere superiore a 8.000 euro.

Presso strutture private convenzionate con FONTUR ed effettuate da medici NON convenzionati
Qualora in una struttura convenzionata da UniSalute per il Fondo Fontur, venga effettuato un intervento chirurgico da parte di personale medico non convenzionato, tutte le spese relative al ricovero verranno rimborsate con le stesse modalità previste nel caso di ricovero in strutture non convenzionate.

La richiesta di rimborso dovrà essere inviata a Fondo Fontur – Viale Pasteur, 10 – 00144 Roma, allegando:

  • MODULO di richiesta di rimborso compilato in ogni parte
  • Copia della cartella clinica conforme all’originale
  • Copia della prescrizione del medico curante contenente la patologia presunta o accertata in caso di prestazioni extraricovero
  • Documentazione di spesa (distinte e ricevute) in copia, da cui risulti l’avvenuto pagamento delle stesse

Fondo Fontur si riserva di richiedere la produzione degli originali ai fini di una corretta valutazione del sinistro o della veridicità della documentazione prodotta in copia

Massimale annuo: € 90.000 per anno associativo e per iscritto

Questo significa che se durante l’anno questa cifra viene raggiunta, non vi è più la possibilità di avere ulteriori prestazioni.